Palermo città dalle mille tradizioni

Palermo città dai mille volti

Palermo è una città dai mille volti. Ha una storia millenaria che ha lasciato i segni ben visibili in ogni angolo della città.

I 10 luoghi da non perdere visitando Palermo

chiesa della martorana palermo
  1. La Martorana (chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio ) fondata nel 1100, è uno splendido esempio di arte bizantina con i suoi mosaici e i commessi marmorei. E’ inserita nella lista dei patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.
  2. La chiesa di San Cataldo, si trova proprio di fianco alla Martorana. E’ una chiesa molto intima, di forma cubica e sovrastata da 3 cupole rosse. I muri interni non sono decorati, a differenza del pavimento e dell’altare in marmo.
  3. Teatro Massimo è il più grande teatro lirico d’Italia. E’ un’opera maestosa di stile neoclassico situato di fronte a piazza Politeama. Alla grandezza  simmetrica esterna, si contrappone armoniosamente l’interno in raffinato stile liberty. Nella sala pompeiana, detta anche rotonda del mezzogiorno, si riscontra un’acustica particolarissima: al suo centro esatto, la percezione della propria voce è amplificata, nel resto del locale la risonanza è tale da non permettete di capire nulla a chi ascolta dall’esterno della sala.
  4. La Cattedrale, costruita in epoca punica, è stata conquistata, adibita a culti diversi e ricostruita più volte fino ad epoca asburgica. Tutt’ora luogo di culto cristiano, al suo interno conserva anche una cripta con antichi sarcofagi e la stanza del tesoro con vari reperti religiosi in materiale prezioso.
  5. La Cuba, antico padiglione reale delle delizie, si trovava al centro di uno specchio d’acqua nei giardini regi. Fu anche ambientazione per una delle novelle del Decameron di Boccaccio.
  6. Santa Maria dello Spasimo è una chiesa del 1500 il cui tetto non è pervenuto fino ai giorni nostri a causa di un crollo. Questo però la rende, se possibile, ancora più suggestiva e spesso viene utilizzata come luogo per concerti e cineforum oltre ad essere visitabile gratuitamente durante gli orari di apertura.
  7. Il castello della Zisa è in stile arabo-normanno, edificato come residenza estiva dei reali nel 1165, era originariamente circondato da un ampio parco di caccia. Adesso si trova circondato da varie abitazioni cittadine ma questo non le toglie il suo fascino.
  8. La chiesa San Giovanni degli eremiti, monumento nazionale e Patrimonio dell’Umanità UNESCO, con le sue cupole rosse e la sua struttura quadrata, è tipica dell’architettura arabo-normanna.
  9. La Cappella Palatina, basilica del 1100 d.C.è stata dichiarata patrimonio dell’Umanità UNESCO. Si trova all’interno del Palazzo dei Normanni.
  10. Uno dei mercati storici di Palermo a scelta . Che sia Ballarò, Capo, Vucciria o Borgo Vecchio, visitate uno degli antichi mercati per respirare l’atmosfera della Palermo più autentica e gustare uno dei numerosi cibi di strada della città.
palermo

Scopri i voli per raggiungere Palermo

Dall’aeroporto di Punta Raisi, la città si raggiunge facilmente attraverso la linea autobus o usando il servizio di carsharing.

Direttamente in aeroporto si può inoltre affittare un auto per avere la libertà di raggiungere la città e di girare poi per i suggestivi dintorni.

Come muoversi a Palermo

In città, prendere l’auto non è necessario. Gran parte del centro è a traffico limitato e sulla mappa trovate segnalata la zona ztl, i parcheggi e le postazioni di carsharing. Ma se avete deciso di usare l’automobile qui potete cercare le zone blu dove potrete posteggiare.

Se invece preferite utilizzare i mezzi pubblici , non avete che da scegliere tra il tram, le linee autobus o la metropolitana . Sulla mappa sono visibili i capolinea e attraverso moovit potete creare il vostro percorso in autobus attraverso la città.

Scopri I Dintorni Di Palermo

credits: Bernhard J. Scheuvens

Condividi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *