Ustica la perla nera del mediterraneo

Ustica è è la cima emersa di un vulcano sottomarino, inattivo da oltre 100 mila anni. Spesso è definita la perla nera perchè la sua terra è bruna.

Tanto la  sua superficie è asciutta ma rigogliosa di piante di cappero e fichi d’india, tanto il mondo sottomarino che la circonda è ricco e variegato: il sogno di ogni amante di immersioni.

Il suo nome ha origine incerta. C’è chi lo fa risalire alla parola latina ustum, bruciata, altri pensano che derivi dal greco osteodes,(Οστεωδες) cioè  ossario, per i resti dei mercenari e dei pirati che vi morirono per fame e sete. 

Dove andare a mare a Ustica

paese di ustica snorkeling

Le 4 spiagge con sabbia più belle di Ustica

  1. Al Faro è presente una grande piattaforma in cemento da cui immergersi nel mare cristallino, poco profondo nei primi 30 metri. L’area è attrezzata con sdraio e ombrelloni a noleggio.
  2. A Cala Santa Maria il mare è pulito e azzurrissimo.
  3. Ai piedi dell’Acquario, la Caletta Acquario offre una spiaggia molto adatta ai bambini.
  4. Cala Sidoti con i suoi ciottoli e la sabbia nera, è adatta ai bambini e consente di nuotare in armonia con i pesci e con la natura.

Le 4 cale più affascinanti e appartate di Ustica

  1. La Piscina Naturale è raggiungibile tramite un sentiero un po impegnativo sulla scogliera. Situata proprio sotto il faro di Punta Cavazzi, è costituita da uno specchio d’acqua trasparente custodito da una scogliera e comunicante con il mare tramite un cunicolo al di sotto del livello del mare.
  2. Cala San Paolo è una delle poche calette raggiungibili anche da terra.
  3. La Cala Patricuono è una piccola spiaggia attrezzata e con una piccola piattaforma in cemento.
  4. Corruggio si trova vicino al villaggio preistorico e ai Faraglioni in zona Tramontana ed è costituito da piccole insenature facilmente raggiungibili a piedi.

Le 7 grotte più suggestive di Ustica

ustica caletta sicilia
  1. La Grotta Verde, per un incantevole gioco di riflessi, l’acqua della grotta assume una stupenda gradazione di color smeraldo.
  2. Grotta della Pastizza è una delle grotte subacquee più affascinanti di Ustica. Al suo interno si è formata una camera d’aria, nella quale è possibile riemergere ed ammirare la statua di Santo Bartolicchio, patrono di Ustica. Il fondale è di roccia lavica, piena di recessi e di affascinanti spugne colorate
  3. Grotta dell’Oro dalla particolare colorazione giallognola dovuta ai depositi solforosi lungo le pareti.
  4. La caratteristica Grotta Azzurra( o dell’Acqua) è una cavità il cui tetto è ricoperto da stalattiti e stalagmiti di origine lavica.
  5. Grotta Rosata ( detta anche grotta Segreta o Segreti) chiamata così per le incrostazioni di alghe calcaree di colore rosa.
  6. Lo Scoglio del Medico ( o Omerico) dove si trova una fauna marina ormai rara nel Mediterraneo
  7. La Grotta delle Barche al suo interno ha un piccolo molo.

Immersioni, snorkeling e pesca a Ustica

A Ustica le immersioni sono di casa. Dal 1959, annualmente, si svolge la rassegna internazionale delle attività subacquee. Vengono svolte attività che vanno da gare agonistiche a convegni e mostre di archeologia e fotografia sottomarina, nonché di cinematografia subacquea e corsi specialistici subacquei.

Qui a Ustica non avrete che l’imbarazzo della scelta se amate l’universo sottomarino.

I punti migliori dove fare snorkeling sono la suggestiva Anfiteatro, Cala Sidoti e Punta Spalmatore.

Se amate le immersioni più in profondità, troverete diverse agenzie, come Orca diving, che vi potranno condurre nei punti migliori e dove potrete affittare l’attrezzatura. Si va dalle immersioni più facili come Punta Falconiera e Grotta dell’Accademia a quelle più impegnative come Secchitello e Grotta del gamberi.

A Punta Gavazzi è stato realizzato un’itinerario archeologico subacqueo guidato lungo il quale è possibile osservare reperti e relitti direttamente nel sito dove sono stati ritrovati.

Se amate pescare, ricordate che l’isola è in un’area marina protetta. Sul sito addetto sono descritte le varie aree e dove si può praticare la pesca.

Altre 8 esperienze da fare a Ustica

scoglio medico ustica immersioni sicilia
  1. Visitare l’Acquario dello Spalmatore dove è possibile ammirare nel loro ambiente naturale una collezione piuttosto corposa delle specie acquatiche del Mediterraneo, sia vegetali che animali. Vi è anche un laboratorio dove scoprire la biodiversità di questi luoghi.
  2. Fare un uscita con una motobarca dotata di oblò sotto il livello d’immersione per un suggestivo giro lungo la costa.
  3. Fare un giro in groppa ad un asinello. Per visitare parte dell’isola in un modo diverso dal solito e sicuramente più divertente per i bambini.
  4. Salire sulla Rocca della Falconiera, punto più alto dell’isola, per ammirare la fortezza e godere dello stupendo panorama.
  5. Esplorare Villaggio dei Faraglioni detto anche Villaggio della Tramontana un villaggio preistorico del 1400 a.c. con mura monumentali.
  6. Conoscere il Museo Archeologico di Torre Santa Maria, una fortezza di epoca borbonica dove sono custoditi i reperti recuperati nelle acque attorno all’isola.
  7. Scoprire il Museo Archeologico “G. Seminara”, dove sono conservati  i reperti rinvenuti nel corso degli anni, nel villaggio dei Faraglioni e nelle tombe di età greco- romana di Capo Falconiera.
  8. Assaggiare i piatti tipici di questa stupenda isola: i deliziosi calamari imbottiti, il morbido pesce spada ai capperi e le gustose sarde a beccafico.

Scopri i voli per raggiungere Ustica

L’aeroporto più vicino per raggiungere Ustica è l’aeroporto Palermo-Punta Raisi Falcone Borsellino. Da qui la navetta vi porterà al porto di Palermo dove potrete scegliere tra aliscafo o traghetto.

La Siremar offre il servizio traghetti da e per Ustica.

La Libertylines dispone di aliscafi su diverse tratte: Napoli, Palermo, Favignana, Trapani.

Dove ormeggiare a Ustica

Potete ormeggiare il vostro mezzo al porticciolo di Ustica, situato a Cala Santa Maria. E’ costituito da un molo di 110 metri banchinato. Per l’approdo si può anche utilizzare un pontile ad est del porticciolo.

Come muoversi a Ustica

L’isola di Ustica ha un perimetro di appena 12 kilometri e non conviene usare un auto per muoversi. Il comune fornisce un frequente servizio di minibus che percorre l’isola nei due sensi e che vi porterà agevolmente ai punti di maggiore attrazione.

Se preferite girare con maggiore libertà di orari. potete affittare uno scooter o una bici.

Se volete fare un’esperienza diversa fate una gita in groppa all’asinello, animale da trasporto ancora usato.

Credits foto: panorama- Vincenzo Miceli; caletta ustica-credits: Marcos90

Condividi con