Il Parco delle Madonie

Il Parco delle Madonie

Grotta Grattara madonie

Il parco è affascinante in ogni stagione e i suoi sentieri regalano paesaggi unici. Proprio per le sue caratteristiche geologiche, il parco è inserito nella lista Unesco tra i geoparchi europei.

Le attività che vi si possono svolgere sono innumerevoli: dalla passeggiata a cavallo al trekking durante la bella stagione.In inverno Piano Battaglia  diventa una rinomata stazione sciistica perfetta per praticare skiing, snowbord e ciaspolate.

Sport che ultimamente ha richiamato grandi appassionati è l’arrampicata sportiva e libera a Passo scuro nel territorio di Castelbuono.

Inoltre il parco è spesso meta degli amanti della speleologia richiamati dalla possibilità di visitare siti come l’Abisso del vento a Isnello e l’Abisso del Gatto nel territorio di Cefalù.

Dall’autostrada A/19 Palermo/Catania  le uscite per i comuni del Parco delle Madonie sono:

  • Buonfornello
  • Scillato
  • Tremonzelli
  • Irosa

Dall’autostrada A/20 Messina-Palermo le uscite per raggiungere i comuni del Parco sono:

  • Castelbuono – Pollina
  • Cefalu
  • Buonfornello

Se volete usare i mezzi pubblici sui siti della sais trasporti potete trovare gli orari degli autobus di linea.

Pur trovandosi in Sicilia, le temperature ad alta quota possono abbassarsi e piuttosto in fretta durante la giornata. Per questo motivo è il caso di portare con se una giacca antivento anche d’estate, indossare scarpe da trekking e mettere in borsa acqua, cibo e GSM per orientarsi nei sentieri.

L’Estate e la Primavera sono le stagioni ideali per fare lunghe camminate in montagna alla scoperta della natura.

In Autunno il periodo è perfetto per andare alla ricerca di castagne e nocciole e per godere del fogliame giallo e rosso degli alberi.

In Inverno, Piano Battaglia è ricercato per il suo impianto sciistico.

Pur essendo tra le montagne, nel Parco e nei suoi comuni si trova una vasta offerta di soggiorni, dalla rustica casa di campagna al comodo agriturismo con piscina o con centro benessere.

Sono presenti anche due ottimi rifugi alpini, il Rifugio Marini a circa 30 minuti di strada da Petralia Soprana e il Rifugio Crispi a pochi chilometri da Castelbuono.

I prodotti tipici della zona sono l’arancia bionda di Scillato, il caratteristico fagiolobadda” e i dolcissimi sfogli delle madonie e la manna.

Scopri i voli per raggiungere la Sicilia

Alcuni dei punti più interessanti da vedere nel Parco delle Madonie

Parco delle Madonie: i sentieri

Ruderi Isnello madonie sicilia natura

Il Parco è ricco di itinerari e ippovie. Gli itinerari principali sono segnalati sul loro sito ufficiale.

Sul sito di Parks sono segnalati ulteriori sentieri per camminatori esperti e itinerari in più giorni.

Sul sito del CAI trovate la carta topografica con gli itinerari segnati e su studylibit una brochure del parco.

In collaborazione con i comuni di Gangi, Geraci Siculo e Sperlinga, Madonie outdoor ha mappato i sentieri che ripercorro le antiche trazzere regie e che collegano i borghi tra il parco delle Madonie e quello dei Nebrodi. Sul loro sito potete scaricare liberamente le tracce GPS.

Se avete intenzione di cucinare all’aperto o fare un pic nic, Nel Parco delle Madonie troverete diverse aree di sosta e nell’ elenco delle aree attrezzate trovate anche le indicazioni per raggiungerle.

Parco delle Madonie: attrazioni nei dintorni

gal hassin centro astronomico palermo

Se decidete di passare del tempo nella zona del parco potete scegliere tra tante e diverse attività da svolgere che affascineranno anche i bambini.

Se volete fare l’esperienza di arrampicarvi tra gli alberi ma in totale sicurezza, all’interno della riserva si trova il parco avventura delle Madonie.

Volete scoprire la zona in modo diverso da solito? Allora potete scegliere tra escursioni a cavallo nel territorio madonita con la sicily horse tours o scendere all’interno di un canyon e navigare in gommone attraverso le Gole di Tiberio con la Madonie outdoor

Se amate la storia sappiate che poco distante si trova il parco archeologico di Himera e il Santuario di Gibilmanna.

Per gli amanti delle auto e delle corse a Collesano si trova il museo Targa Florio.

A Isnello invece potete visitare e partecipare alle serate divulgative del Centro internazionale delle scienze astronomiche Gal Hassin inaugurato nel 2016.

Ti potrebbe interessare anche...

Condividi con